Stampa

Il Santo Spirito di Acqui Terme, per il weekend del carnevale, diventa un imponente castello che richiama il famosissimo Hogwarts: le pareti assumo le colorazioni tipiche delle casate e il salone viene addobbato a festa, come la “Sala Grande”; gli animatori e le suore entrano in scena, è un susseguirsi di professori e studenti magici che sono pronti ad accogliere tutti i bambini e i ragazzi.

La saga di Harry Potter regna sovrana e venerdì 1 marzo è la serata dedicata ai ragazzi/e delle scuole secondarie di primo grado… Già alle 18.00, una lunga fila si accalca davanti all’ingresso: Nonostante le prenotazioni, in molti si sono aggiunti per non perdersi “Harry Potter Experience”. Si inizia subito con la divisione in casate: il prof Silente, aiutato dal Cappello Parlante, attribuisce a ciascuno la propria squadra e, dopo un’abbondante apericena, si parte con le sfide: tanti enigmi e prove da superare per scoprire dove il signore oscuro e i mangia morte hanno nascosto gli Horcrux. Sarà la squadra dei ragazzi di Tassorosso ad arrivare per prima al traguardo e ad aggiudicarsi la vittoria della serata.

Il sabato pomeriggio, dedicato al Carnevale dei fanciulli, all’oratorio c’è aria di festa ed un chiasso diverso dal solito, quello che non si riesce a trattenere quando lo stupore è tale da farti vibrare e la voce diventa incontrollabile. Il cortile sembra un puzzle variopinto in movimento: maschere, trucchi, costumi, travestimenti; pare che una mano invisibile stia spargendo colori. Le stelle filanti e i coriandoli lanciati disegnano nell’aria scie come le stelle cadenti. Anche in quest’occasione l’atmosfera richiama il mondo della scuola di magia e stregoneria, tanti i giochi guidati e organizzati dagli animatori sullo stile Potteriano, uniti a quelli tipici del carnevale; non poteva infatti mancare la tradizionale pentolaccia che ha intrattenuto i bambini e li ha catapultati alla ricerca di un dolcetto o di una caramella da prendere come bottino. Al termine dei giochi, arriva il momento della merenda, le tipiche bugie per tutti, grandi e piccini. Ma non si poteva concludere il Carnevale senza un vero e proprio spettacolo, prima due scenette divertenti, realizzate dalla direttrice Sr Liliana, dagli animatori ed alcuni ragazzi più grandi, per allietare e far terminar la giornata con il sorriso; ed infine uno spettacolo di magia con giochi di prestigio della nostra Sr. Imelda.

Ma la festa non finisce, arriva la volta del lunedì al Carnevalone Bistagnese, dove gli animatori sono stati invitati ad animare il carnevale dei bambini alla SOMS di Bistagno. Dopo aver addobbato a festa la sala, si inizia subito con il trucca bimbi per mascherare e dare un tocco di colore a tutti i bambini; poi tanti giochi, balli e divertimento, non solo per i bambini, ma anche per i loro genitori e i nonni che hanno saputo mettersi in gioco e divertirsi con loro per tutto il pomeriggio. Prima di tornare a casa, gli Animatori, con i palloncini modellabili, costruiscono forme diverse secondo la richiesta. Un vero successo!

Un carnevale di giochi, allegria, musica, divertimento che diventa gioia per i bambini e i ragazzi!